La Nuova Sardegna

Nuoro

Rete idrica

Nuova rottura della condotta foranea, tre giorni da incubo a Posada

di Sergio Secci

	Una veduta aerea di Posada e dintorni
Una veduta aerea di Posada e dintorni

Il sindaco Ruiu: «Il potabilizzatore sta funzionando a mezzo servizio, non è sufficiente a soddisfare le esigenze di tutti»

17 novembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Posada Ancora disagi nella distribuzione dell'acqua a Posada dopo tre giorni da incubo a causa della chiusura dei rubinetti del Consorzio di bonifica della Sardegna centrale. Stamattina, oggi 17 novembre 2023, a causa dell'intasamento dei filtri del potabilizzatore di via Gramsci, l'erogazione è stata sospesa per alcune ore, poi poco fa una nuova rottura alla condotta foranea che porta l'acqua dalla sorgente di Frunch'e Oche di Siniscola ad alcuni rioni del paese e ai centri della Gallura. «Il potabilizzatore sta funzionando a mezzo servizio a causa della pessima qualità dell'acqua che arriva dalla diga – dice il sindaco Salvatore Ruiu – e in uscita non è sufficiente a soddisfare le esigenze di tutti. Una situazione davvero insostenibile».

In Primo Piano
Cattedre vacanti

Assalto alla scuola, nell’isola in quattromila a caccia di una supplenza

di Silvia Sanna
Le nostre iniziative