La Nuova Sardegna

Nuoro

Ambiente

Accessi a Cala Luna, riparte il confronto sul numero dei visitatori ammessi in spiaggia

di Nino Muggianu

	Cala Luna in una immagine di repertorio (foto di Massimo Locci)
Cala Luna in una immagine di repertorio (foto di Massimo Locci)

Dorgali, primi incontri tra Comune e operatori per programmare con largo anticipo l’estate del 2024

23 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Dorgali Contingentamento turisti a Cala Luna: terminata l’estate che, come da copione da anni, non ha lesinato polemiche anche nella stagione 2023, a bocce ferme riprende il dialogo tra tutte le parti interessate. «Abbiamo ripreso tutto il percorso che riguarda Cala Luna – dice la sindaca Angela Testone – dalla sicurezza delle spiagge al numero contingentato. Visto che abbiamo un po’ di tempo davanti a noi lo faremo in modo più condiviso, più largo. Faremo un tavolo di confronto anche con tutte le forze dell’ordine che sono le addette a garantire la sicurezza, come la Capitaneria di porto, il Corpo forestale ecc. Contemporaneamente abbiamo incontrato anche gli operatori dei trasporti marittimi per iniziare un percorso di condivisione che porterà sicuramente quantomeno alla sperimentazione del numero chiuso a Cala Luna e ad una maggiore sicurezza e agevole frequenza delle spiagge, nonché all’altro punto fondamentale che è la salvaguardia ambientale».

Partendo con notevole anticipo sull’inizio della prossima stagione, c’è tutto il tempo per mettere a posto i tasselli per una partenza in serenità senza i soliti scontri verbali, sui social e su tutti i canali di informazione, tra le parti coinvolte, che certamente non sono un bel biglietto di benvenuto in una località che tutti i comuni vorrebbero avere.

A proposito di salvaguardia dell’ambiente sembra ormai definitivamente tramontata l’idea dell’Area marina protetta che altrove funziona e dà posti di lavoro. Tra i comuni del Golfo di Orosei non c’è mai stata unità di intenti. A volere l’area di salvaguardia e protezione di un tratto di mare lungo la costa che va da Orosei a Baunei passando per Cala Gonone è sempre stato solo il Comune di Dorgali, e non con tutte le amministrazioni che nel tempo si sono susseguite ,ne erano proprio convinte. Insomma, adesso sembra che il capitolo Amp sia chiuso definitivamente.

In Primo Piano
La testimonianza

«Sfinito dopo 10 ore di fuoco», Franco Casula a Orotelli racconta la guerra impari dei Forestali

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative