Scippo alla badante romena, senegalese patteggia un anno

OLBIA. Barre Modou, il senegalese di 27 anni arrestato ieri l’altro dalla polizia dopo aver scippato una donna romena di 55 anni ha patteggiato, ieri mattina, la pena di un anno di reclusione. L’immi...

OLBIA. Barre Modou, il senegalese di 27 anni arrestato ieri l’altro dalla polizia dopo aver scippato una donna romena di 55 anni ha patteggiato, ieri mattina, la pena di un anno di reclusione. L’immigrato africano, che risiede nelle campagne di Rudalza, una frazione tra Olbia e Porto Rotondo, era stato notato dal poliziotto di quartiere mentre, in via Tassi, correva a perdifiato stringendo tra le mani una borsetta. L'agente aveva inseguito e bloccato il malintenzionato, mentre la donna, che durante lo scippo era pesantemente caduta a terra riportando diverse escoriazioni, era stata soccorsa e accompagnata dai volontari della pubblica assistenza in ospedale, per le cure del caso. Ieri mattina il giovane immigrato di colore, dopo una notte trascorsa in cella, è stato accompagnato dai poliziotti davanti al giudice, per il rito direttissimo. Per il pubblico ministero Roberta Guido l’accusa di rapina andava derubricata, in considerazione dell’incensuratezza del giovane e per le modalità di effrazione, in furto aggravato dalle lesioni, reato che andava punito con un anno di reclusione. Il senagalese è stato scarcerato.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes