Verde e decoro urbano, si vedono i primi risultati

L’ingresso di Tempio sta cambiando volto. Sono iniziati gli interventi programmati dall’assessorato all’ambiente retto da Antonio Addis, in sinergia col collega del decoro urbano Angelo Cossu. «Dopo...

L’ingresso di Tempio sta cambiando volto. Sono iniziati gli interventi programmati dall’assessorato all’ambiente retto da Antonio Addis, in sinergia col collega del decoro urbano Angelo Cossu. «Dopo oltre due anni di programmazione e pianificazione - spiega Addis -, ecco i primi frutti. Da aprile abbiamo messo in piedi cantieri in diversi punti della città. Un grande lavoro è stato fatto dagli uffici del Comune. L’intervento più importante riguarda l’ingresso da via Olbia. Siamo partiti già con la pulizia dalla rotatoria fino alla bretella sotto la Cantina Sociale: lì sorgerà un parco urbano. Mentre ai bordi delle strade collocheremo dei rosmarini striscianti».

Il futuro parco è quasi un ettaro. E’ già stato sistemato il terreno dove poi sarà piantata l’erbetta e concimato con il compost proveniente dall’impianto dell’area industriale. Lecci e querce esistenti saranno affiancati da 400 piantine di lavanda e altre essenze. Al centro una fontana e, intorno, vialetti pedonali. «Stiamo lavorando su 3 direttrici - dice l’assessore - la prima prevede la riqualificazione degli spazi verdi. La seconda, che sta avendo molto successo, è l’adozione di piccoli o grandi aree da parte dei cittadini che si impegnano a curarli. La terza, prevede la sensibilizzazione nelle scuole». L’Avis si occupa di alcune rotatorie in via Togliatti. «Anche qui - spiega Addis -stiamo ripulendo i bordi delle strade e pianteremo alberi. Stiamo poi portando avanti il giardino delle farfalle, al parco delle Rimembranze, gli orti urbani e quello botanico». I soldi per tutti gli interventi provengono da capitoli di bilancio o da intercettazione di bandi. (s.d.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes