La Nuova Sardegna

Olbia

A scuola i segreti dell’olivicoltura

di Antonello Palmas
A scuola i segreti dell’olivicoltura

Gli studenti dell’Istituto agrario Ipaa a lezione nei campi L’iniziativa dell’Agenzia Laore per creare professionalità

24 febbraio 2013
2 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Come potare gli olivi? Si impara a a scuola. Ha preso il via all’Istituto agrario di Olbia (Ipaa) l'annuale corso teorico-pratico di olivicoltura, rivolto con priorità agli studenti dell'Istituto, ma aperto anche agli esterni. Le lezioni organizzate dall'Agenzia Laore Sardegna, suddivise in un ciclo di corsi a carattere teorico-pratico, riguardano i temi inerenti le tecniche di allevamento in olivicoltura, con particolare riferimento al sistema di potatura, con l’obiettivo di far nascere nuove figure imprenditoriali, creare e aggiornare le professionalità nel settore, migliorare le tecniche colturali, i sistemi di allevamento e di potatura delle piante, con l'obiettivo di ridurre i costi di gestione dell'oliveto, aumentarne le produzioni e migliorare la qualità del prodotto. E proprio per contribuire alla creazione di manodopera qualificata e facilitare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro, Laore ha intenzione di costituire un “Elenco regionale dei potatori dell'olivo allevato a vaso policonico".

Alcuni alunni dell'Istituto professionale per l'ambiente e l' agricoltura (compreso nell'Istituto istruzione superiore Amsicora) hanno partecipato lo scorso anno alle attività classificandosi nelle prime posizioni nella fase concorsuale.

Per quanto riguarda l'Ipaa, l'attività rientra tra i percorsi di stage e alternanza scuola-lavoro e ha come obiettivo quello di specializzare gli alunni in un settore specifico, arricchendo così l'offerta formativa della scuola. Il progetto è uno dei tanti che la sede Ipaa dell'Istituto Amsicora di Olbia, diretto da Gianluca Corda, sta portando avanti nell'ambito della valorizzazione dei prodotti locali e del rispetto dell'ambiente. A breve gli alunni saranno impegnati in percorsi extrascolastici nell'ambito dell'orticoltura, della viticoltura e della floricoltura.

L'istituto propone come offerta formativa due corsi: il primo corso di diploma nell'ambito dei servizi per l'agricoltura e lo sviluppo rurale, con la qualifica al terzo anno in operatore agricolo, il secondo nell'ambito dell'operatore del mare e delle acque interne.

L'attività di potatura vuole essere, così come le altre, un percorso di avvicinamento degli alunni e quindi del percorso formativo, alla filiera produttiva, con il duplice obiettivo di aumentare la motivazione degli alunni allo studio nel loro percorso formativo; e in secondo luogo di creare possiblità di lavoro per il loro futuro.

Elezioni regionali 2024
La polemica

Alessandra Todde a Christian Solinas: «Sospenda le 200 delibere inopportunamente adottate all’oscuro dei cittadini sardi»

Le nostre iniziative