Troppi mesi in Europa con lo yacht, denunciato

OLBIA. Gli uomini dell’Agenzia delle Dogane e della guardia di finanza hanno denunciato un cittadino russo per contrabbando. L’uomo è finito nei guai perché il suo lussuoso yacht a vela da 15 metri è...

OLBIA. Gli uomini dell’Agenzia delle Dogane e della guardia di finanza hanno denunciato un cittadino russo per contrabbando. L’uomo è finito nei guai perché il suo lussuoso yacht a vela da 15 metri è rimasto per oltre 18 mesi in acque europee.

Una legge impone a qualsiasi imbarcazione extraeuropea di non poter sostare in acque comunitarie per oltre 18 mesi consecutivamente. Il cittadino russo forse non conosceva questa norma, o forse si è distratto, ma è finito sotto la lente di ingrandimento degli uomini della dogana e delle fiamme gialle. Per questo dopo un attento controllo i finanzieri hanno messo sotto sequestro lo yacht a vela e denunciato l’uomo per contrabbando.

Una vacanza con un contrattempo del tutto inatteso per il turista extraeuropeo che di certo non si aspettava di finire in cattive acque. Il sequestro è stato convalidato anche dal magistrato della Procura di Tempio. Una conferma della attenta vigilanza che viene portata avanti nei porti e negli aeroporti sia dalla guardia di finanza, sia dalla dogana.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes