Consap: «Arredi dismessi? Non ci stiamo»

OLBIA. Venerdì mattina la nuova sede del commissariato di via Copenaghen verrà ufficialmente consegnata dal Provveditorato interregionale per le opere pubbliche al ministero dell’Interno e, quindi,...

OLBIA. Venerdì mattina la nuova sede del commissariato di via Copenaghen verrà ufficialmente consegnata dal Provveditorato interregionale per le opere pubbliche al ministero dell’Interno e, quindi, alla polizia. Poi, nel giro di qualche giorno, dovrebbero cominciare le operazioni di trasloco. Ma la Consap, attraverso il suo segretario provinciale Massimiliano Pala, esprime subito dubbi, perplessità e timori. «Il primo problema, già noto, è quello che riguarda la mancanza di un impianto di videosorveglianza: ciò significa che per almeno una settimana, uomini che si occupano del controllo del territorio verranno impiegati per vigilare sul nuovo stabile, in modo che non resti incustodito. L’altro grave problema riguarda gli arredi: ci risulta infatti che i armadi e scrivanie siano stati donati da un istituto di credito. Questo vuol dire, in sostanza, che si tratta di mobili dismessi. Per queste ragioni abbiamo chiesto informazioni al riguardo al questoree al dirigente del commissariato di Olbia e se le notizie fossero confermate ci riserviamo di intraprendere orgni più utile azione atta a impedire tale ipotesi. Abbiamo nello stesso tempo provveduto a informare anche il ministero dell’Interno affinché la sede di via Copenaghen che ospiterà tutta una serie di uffici di polizia, possa contare su tutti gli arredi che occorrono senza però doverli raccattare da altri enti».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes