La Nuova Sardegna

Olbia

tempio

Nuove chiese: una tre giorni per aggiornare gli architetti

Nuove chiese: una tre giorni per aggiornare gli architetti

TEMPIO. Prende il via oggi la tre giorni di aggiornamento sui beni ecclesiastici organizzata dall’Ordine degli architetti, pianificatori paesaggisti e conservatori della Provincia di Sassari e Olbia-T...

26 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





TEMPIO. Prende il via oggi la tre giorni di aggiornamento sui beni ecclesiastici organizzata dall’Ordine degli architetti, pianificatori paesaggisti e conservatori della Provincia di Sassari e Olbia-Tempio, in collaborazione con la Consulta per i beni culturali ecclesiastici della Conferenza episcopale sarda e il Dipartimento di Architettura, design, urbanistica dell’università degli Studi di Sassari. «Il concilio Vaticano II – spiega don Francesco Tamponi illustrando l’importanza dell’iniziativa – svelò ben 60 anni fa la radice del culto cristiano che consiste nella partecipazione corale ai riti della chiesa. La necessità di adeguare gli antichi edifici alle esigenze di una partecipazione attiva dei fedeli e di costruirne di nuovi, secondo le indicazioni della liturgia riscoperta, porterà gli architetti a incontrarsi, approfondire e discutere questi temi sensibili per la fede, per la cultura e per l’identità di tante comunità». Il corso sarà tenuto da relatori esperti e di chiara fama nelle materie di filosofia, teologia, liturgia, architettura, restauro e urbanistica. I partecipanti otterranno il riconoscimento di quindici crediti sui venti necessari per quest’anno. Il corso si terrà nelle sale dell’antico seminario-palazzo Pes-Villamarina in via Villamarina 1 sede dell’ufficio Beni culturali ecclesiastici della diocesi. (a.m.)

In Primo Piano
L’approfondimento

La trincea dei sindaci contro lo spopolamento, Nughedu San Nicolò lotta per non scomparire

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative