La Nuova Sardegna

Olbia

Europee, il Pd oltre il 42 per cento

di Sebastiano Depperu
Europee, il Pd oltre il 42 per cento

Soddisfazione in giunta per il risultato cittadino. Affluenza bassa, in particolare a Bassacutena

29 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





TEMPIO. Per quanto riguarda la consultazione delle elezioni europee, è il Pd è il primo partito tempiese, superando seppure di poco la media nazionale: ben il 42.5 per cento degli elettori ha barrato la casella con lo stemma del Partito Democratico. Bassa l’affluenza: in città ha votato, in media, il 35.17 per cento. Ovvero: 4.149 elettori si sono recati alle urne su 11.796 aventi diritto. E un dato emerge tra le caselle dei numeri e dei risultati: le frazioni fanno registrare una forbice notevole nella percentuale di chi ha deciso di recarsi al seggio. Se San Pasquale ha fatto registrare il numero, in percentuale, più alto di votanti dell’area tempiese (addirittura il 42.46 per cento), a Bassacutena (zona agitata da problematiche di vario genere) invece hanno votato solo in 107 su 369, pari al 29 per cento. Nella piccola frazione di Nuchis, invece, hanno espresso il proprio voto per le europee 103 elettori su 257 aventi diritto (41.04 per cento, oltre la media cittadina).

Scarsa affluenza a parte, a Tempio, il Partito Democratico ha sbancato tutto. Uno degli esponenti tempiesi del Pd, nella Giunta di Romeo Frediani (anch'esso espressione del Pd), è l'assessore comunale al Bilancio, Mario Addis, che così commenta il risultato del voto: «Grande soddisfazione per la vittoria del partito che amministra la città e che, a livello nazionale è retto da Matteo Renzi. Parlando da dirigente cittadino, credo di poter affermare che si è riusciti a prendere i voti dei moderati. Mi colpisce, invece, il fatto che in città sia quasi sparito l'Udc , che correva assieme al Nuovo Centro Destra».

Il Movimento 5 Stelle aggancia il 25.20 per cento. Subito dopo, arriva il 20.14 per cento di Forza Italia. Per gli altri partiti solo le briciole. Gli altri schieramenti politici, infatti, non arrivano al 3 per cento: Italia dei Valori 2.66%, L'Altra Europa con Tsipras 2.56%, Nuovo Centro Destra 2.15%, Fratelli d'Italia 2.05%, Lega Nord 1.88%, Verdi 0.48%, Scelta Europea 0.40% e Io Cambio 0.03%. A livello di preferenze, il più votato è stato Renato Soru: 1.100 tempiesi hanno deciso di votare per lui. 472, invece, i voti per Salvatore Cicu. Nei 5 Stelle 344 voti per Giulia Moi e 302 per Nicola Marini.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Turismo

L'assessore Franco Cuccureddu: la Sardegna vendiamola cara e diciamo grazie a chi spende 100 euro per una pizza

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative