La Nuova Sardegna

Olbia

La Procura indaga sui rimborsi spese addebitati al Parco

di Giampiero Cocco
La Procura indaga sui rimborsi spese addebitati al Parco

La Maddalena, il dossier raccolto dalla guardia di finanza Coinvolti il presidente e il comitato di gestione dell’ente

29 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





LA MADDALENA. L’inchiesta avviata dalla guardia di finanza sui rimborsi spese dell’ente parco dell’arcipelago della Maddalena entra nel vivo. Ieri mattina gli investigatori che stanno portando avanti l’indagine si sono ritrovati negli uffici del magistrato che conduce l’inchiesta, il sostituto procuratore della Repubblica Riccardo Rossi, per fare il punto della situazione. Nel mirino delle fiamme gialle sono finiti il presidente del Parco e diversi membri del comitato di gestione. Sugli sviluppi che ha avuto l’indagine dopo il sequestro di numerosi documenti effettuato nella sede dell’ente, in via Giulio Cesare, lo scorso mese di aprile non è trapelata alcuna indiscrezione. Come al momento non risulta iscritto sul registro degli indagati nessuno essendo il fascicolo processuale aperto, per il momento, per atti relativi. Anche sul contenuto dei documenti acquisiti dalla Procura resta il massimo riserbo, anche se è trapelato che l’indagine e finalizzata al controllo delle spese sostenute dall’ente per conto dei suoi amministratori.

Escluso che la vicenda processuale riguardi la procedura seguita per l’acquisizione al patrimonio dello Stato di Budelli, così come è stato escluso che gli atti d’indagine siano riferibili ad appalti pregressi e banditi dall’ente». Giuseppe Bonanno, presidente del parco, aveva espresso ampia fiducia negli inquirenti garantendo ampia collaborazione personale e degli uffici da lui diretti con le forze dell’ordine.

Non è la prima volta che i finanzieri si sono presentati negli uffici del parco. Nel 2010 le fiamme gialle della tenenza di Palau avevano acquisito la documentazione sui lavori, iniziati e non terminati, nei fari di Razzoli e Santa Maria.

Per verificare alcuni passaggi amministrativi e contabili dell'assegnazione dei fondi erano stati portati via alcuni fascicoli. La procura della Repubblica aveva aperto una inchiesta per accertare la regolare gestione contabile-amministrativa. (red.ol.)

In Primo Piano
Live

Top 1000, ecco le imprese sarde che crescono: più forti di insularità e gap strutturali

di Giuseppe Centore
Le nostre iniziative