La Nuova Sardegna

Olbia

PREMIO LETTERARIO

“Una storia sbagliata” arriva all’atto finale

di Giuseppe Pulina
“Una storia sbagliata” arriva all’atto finale

I racconti sono 170 e sono giunti da tutta Europa. Oggi si conoscerà il nome del vincitore

25 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





TEMPIO. Si conoscerà oggi il nome del vincitore della nona edizione di “Una storia sbagliata”, il premio letterario deandreiano organizzato da Carta Dannata e dalla Libreria Max 88, diventato ormai uno degli appuntamenti canonici dell’estate tempiese, pezzo forte del festival “Il Faber”, con il quale un’intera città si raccoglie per rendere onore ad uno dei maggiori artisti italiani dell’ultimo cinquantennio.

Pensato proprio come un tributo a De André, il premio letterario si è guadagnato una longevità che ne documenta in pieno il crescente prestigio. Definirlo poi semplicemente nazionale potrebbe essere sbagliato, visto che i racconti iscritti all’ultima edizione provengono da diversi Paesi europei. In tutto sono 170, in gran parte opera di donne e giovanissimi. Tema comune: il De André antimilitarista della “Guerra di Piero”. Letti e sottoposti ad una prima selezione, i 170 racconti si sono ridotti a dieci. Dalla decade verranno fuori i primi tre racconti, di cui verrà proposto un saggio di lettura proprio in occasione della premiazione che si terrà stasera (ore 21,30) al Teatro del Carmine. Uno spettacolo vero e proprio, dunque, per dare merito agli scrittori premiati. Oltre alle letture curate da Luca Losito e Carlo Valle, la serata, che sarà presentata da Alessandro Achenza, sarà arricchita dalle musiche proposte da un intrigante jam session che vedrà all’opera Francesco Corallo (voce e chitarra della “Banana Republic Band”), Thomas Gordon e Fabio Casula, rispettivamente basso e percussioni dei tempiesi “Riptiders”. Le note deandreiane faranno da colonna sonora alla cerimonia di premiazione. Ai primi tre classificati verrà assegnato un montepremi pari a 600 euro, ma la soddisfazione forse maggiore sarà la pubblicazione dell’antologia del concorso.

Una soddisfazione che riguarderà non solo i primi tre della graduatoria di merito, ma anche gli autori degli altri racconti selezionati e indicati dalla giuria. Come detta la consuetudine del premio, l’antologia ripeterà il titolo del racconto primo classificato. Ma su questo, come si è detto, sarà mistero sino a questa sera.

Elezioni regionali 2024

Video

Il ministro Antonio Tajani a Olbia: «Gallura roccaforte azzurra, esportiamo il modello in Italia»

Le nostre iniziative