La Nuova Sardegna

Olbia

aggius

Il parco di Santa Degna rinasce con l’Ente foreste

Il parco di Santa Degna rinasce con l’Ente foreste

AGGIUS. A distanza di qualche mese della consegna da parte del Comune all'Ente foreste del parco di Santa Degna appaiono ben evidenti i risultati della nuova azione di cura. Basta sostare ai bordi...

26 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





AGGIUS. A distanza di qualche mese della consegna da parte del Comune all'Ente foreste del parco di Santa Degna appaiono ben evidenti i risultati della nuova azione di cura. Basta sostare ai bordi della strada panoramica, tra sugherete e graniti e affacciarsi sul laghetto dove sguazzano pesci e galleggiano oche e anatre per notare innanzitutto la pulizia e la cura del luogo, frutto di una capillare azione di decespugliamento ai bordi del piccolo bacino e del torrente che lo alimenta e del ripristino delle staccionate che li circondano e del ponte in legno che fa da panoramica passerella. Ma anche i sentieri che di lì si dipartono per inoltrarsi nel bosco intorno alle cime granitiche appaiono ripuliti. Pure la relativa cartellonistica è stata ripristinata e rinnovata. Il risultato è il frutto dell'azione quotidiana di una squadra di operai forestali dei cantieri del territorio comunale di Aggius.

«Ma non si è che agli inizi - spiega il sindaco Francesco Muntoni -. L'azione infatti andrà avanti ripristinando e segnalando i vecchi sentieri che si intrecciano in quel tratto di boscata campagna, per un largo tratto d'appartenenza comunale. Anche il punto dove ricadono i ruderi della chiesetta dedicata alla santa che dà il nome alla zona verrà ripulito da rovi e sterpaglie. I sentieri inoltre si ricongiungeranno alle strade che portano all’abitato, dotati tutti di una cartellonistca indicante le specificità del paese col suo centro storico, i musei Meoc e del Banditismo e tutte le altre attrattive». (t.b.)

Elezioni regionali 2024
Dopo il voto

Le associazioni di categoria ad Alessandra Todde: «Energia e trasporti le priorità per l’isola»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative