La Nuova Sardegna

Olbia

padru

La famiglia Barmina ringrazia i soccorritori di «Ziu Tore»

PADRU. È stato trasferito a Sassari per l’autopsia il corpo di Salvatore "Barore" Barmina, il 64enne pensionato originario di Orune, ritrovato ieri pomeriggio privo di vita dopo 20 giorni di...

27 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





PADRU. È stato trasferito a Sassari per l’autopsia il corpo di Salvatore "Barore" Barmina, il 64enne pensionato originario di Orune, ritrovato ieri pomeriggio privo di vita dopo 20 giorni di incessanti ricerche nelle campagne intorno a Padru. Dopo il ritrovamento del corpo senza vita, Giovanna Basile, nipote di Salvatore Barmina, ha voluto ringraziare tutte le persone (i volontari e le istituzioni) che si sono prodigate nell’affannosa ricerca del pensionato scomparso. Carabinieri di Padru, vigili del fuoco, Croce rossa protezione civile e unità cinofile prima di tutto.

«Ziu Tore» si era allontanato dalla Rsa Smeralda, dove era ospite da tre anni, il 5 luglio scorso. Da quel momento di lui si erano perse le tracce e inutile è stata l’imponente mobilitazione da parte delle forze di soccorso che hanno apssato al setaccio il territorio. Il cadavere è stato rinvenuto da un pastore in una casupola utilizzata come deposito di attrezzi e altri materiali, nelle campagne di Baddevera, a qualche chilometro dal paese.

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative