La Nuova Sardegna

Olbia

le regate

Una squadra di campioni pluripremiati

OLBIA. Lo Yacht Club Olbia è giovane ma ha già ottenuto risultati di rilievo. A condurlo è il presidente Marco Barabino, cresciuto a Cagliari a pane e vela e che sta trasmettendo tutte le sue...

31 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Lo Yacht Club Olbia è giovane ma ha già ottenuto risultati di rilievo. A condurlo è il presidente Marco Barabino, cresciuto a Cagliari a pane e vela e che sta trasmettendo tutte le sue conoscenze ai giovani allievi. I risultati eccezionali sono arrivati in particolare nella classe Optimist, la barca con cui gli intrepidi neofiti della vela cominciano a regatare. Fra i più brillanti esponenti di questa scuola che aspetta di spiccare definitivamente il volo quando riuscirà a ottenere uno spazio tutto suo, ci sono Cesare Barabino, 12 anni, e Lorenzo Bassu, 13 anni. Cesare, figlio del presidente, ha al suo attivo due successi nel campionato italiano Optimist e, sopratutto, il successo al trofeo nazionale Primavela a Trieste. Tre anni fa il formidabile Barabino junior, infatti, si è imposto nel mitico specchio d’acqua triestino in quello che è da sempre il battesimo di fuoco dei giovani velisti italiani. Lorenzo Bussu, dal suo canto, ha anche vestito la maglia azzurra, ottenendo lo scorso anno un prestigioso successo di squadra al trofeo Bmw Race disputatosi a Berlino.

I piccoli allievi dello Yacht club Olbia non si fermano e già cominciano a brillare anche nella classe Laser, quella in cui si bassa dopo gli esordi nell’Optimist. In questa categoria sta brillando la quattordicenne Anna Barabino già messasi in evidenza in alcune gare nazionali. Insomma se il buon giorno si vede dal mattino la società olbiese sembra avere davanti un grande futuro. (en.g.)

Elezioni regionali 2024
Verso la nuova giunta

Alessandra Todde pronta a una rivoluzione, ed è già toto-assessorati

di Umberto Aime
Le nostre iniziative