La Nuova Sardegna

Olbia

Goinsardinia, stipendi non pagati: tensione a bordo

Goinsardinia, stipendi non pagati: tensione a bordo

Momenti di tensione sul traghetto ormeggiato a Livorno. Gli ispettori della Capitaneria salgono a bordo

29 agosto 2014
1 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Momenti di tensione stamani a bordo del traghetto di GoInSardinia, arrivato ieri sera a Livorno da Olbia, tra l'equipaggio italiano imbarcato, circa 43 persone, che lamentava il mancato pagamento della mensilità di agosto e il saldo di luglio. Gli animi si sono scaldati ed è stato richiesto l'intervento di due pattuglie della Polmare. La situazione, come confermato dalla stessa Polmare, si è tranquillizzata quando, dietro minaccia di sequestro conservativo della nave avanzata dall'Itf (il sindacato internazionale dei trasporti) sono arrivate dall'armatore greco assicurazioni sul versamento degli stipendi. A bordo del traghetto, che per il momento rimarrà fermo in banchina a Livorno, sono saliti anche gli ispettori della Capitaneria di porto livornese e la sanità marittima per verificare le condizioni igienico sanitarie della nave a seguito della denuncia dell'equipaggio italiano.

In Primo Piano
L’intervista

L’assessore regionale Franco Cuccureddu: «Possiamo vivere di turismo e senza abbassare i prezzi, inutile puntare solo su presenze e grossi numeri»

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative