"Scuola laica, niente precetto di Natale"

La chiesa di Stella Maris a Porto Cervo

Alle medie di Abbiadori la messa natalizia dovrà essere celebrata fuori dall'orario scolastico per rispetto nei confronti degli studenti musulmani. Alcuni genitori si lamentano

PORTO CERVO. Niente precetto natalizio durante l’orario scolastico per rispetto agli studenti di religione diversa da quella cattolica che frequentano l’istituto che accoglie i bambini che vivono in Costa Smeralda.

Il tradizionale appuntamento era in programma per oggi nella chiesa di Stella Maris. Ma la direzione didattica delle medie di Abbiadori ha deciso che si potrà fare solo in orario extrascolastico. All’origine della decisione ci sarebbe il fatto che la scuola è frequentata da molti studenti musulmani.

Diversi genitori se la sono presa. «È una grande dispiacere che i nostri figli, come sempre è accaduto, non possano fare il precetto di Natale - dicono, anche con delle lettere -. È una nostra tradizione, la sentiamo tantissimo e questo diniego della scuola di Abbiadori ci addolora molto. Ci sembra di dover rinunciare a una parte importante della nostra vita quotidiana. Non è giusto».

«È stata una decisione presa dai docenti - spiega il dirigente Maria Filomena Cinus -. Già l’anno scorso c’erano stati problemi con il precetto e quest’anno, infatti, non c’è stata l’unanimità per consentire che si facesse durante l’orario scolastico».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes