Vandali contro il monumento ai caduti di Nassiriya

LA MADDALENA. È stato il primo monumento in Italia dedicato ai martiri di Nassiriya, 17 militari e due civili morti per un attentato terroristico in Iraq il 12 novembre 2003. Da mesi è preso di mira...

LA MADDALENA. È stato il primo monumento in Italia dedicato ai martiri di Nassiriya, 17 militari e due civili morti per un attentato terroristico in Iraq il 12 novembre 2003. Da mesi è preso di mira dai vandali. Ma anche in passato le tre colonne sormontate da una palla di granito erano state oggetto delle attenzioni dei vandali. L’ultimo episodio in ordine di tempo risale a qualche settimana fa. Uno dei pilastrini di granito, riparati già tre volte dagli operai del Comune, è stato divelto. Atto di inciviltà e mancanza di rispetto nei confronti di un monumento che commemora i soldati italiani morti in missione di pace. L’opera fu donato da Erminio Sirianni, olbiese, al comitato “La Maddalena-Sardegna”, creato da Antonello Sagheddu e di cui faceva parte anche Franco Lullia. Una commovente cerimonia nel 2004 accompagnò l’inaugurazione della stele di granito con impressi i nomi dei martiri di Nassiriya. Parteciparono l’allora ministro Beppe Pisanu, i familiari dei caduti, l’allora sindaco Rosanna Giudice. Il monumento è stato visitato più volte anche dall’allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Un atto vandalico che ha messo in moto la solidarietà. Le società di navigazione Delcomar e Maddalena Lines hanno deciso di sostenere le spese per sistemare la colonnina divelta.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes