Il gruppo Ripensare Tempio: «Usati diserbanti pericolosi»

TEMPIO. «In città sono stati usati diserbanti chimici pericolosi». La denuncia arriva dal gruppo “ Ripensare Tempio”. I consiglieri Antonio Addis, Bastiana Carta e Daniela Campra lanciano l’allarme....

TEMPIO. «In città sono stati usati diserbanti chimici pericolosi». La denuncia arriva dal gruppo “ Ripensare Tempio”. I consiglieri Antonio Addis, Bastiana Carta e Daniela Campra lanciano l’allarme. «Nella nostra città – scrivono in una nota i tre consiglieri – i trattamenti con diserbanti chimici hanno interessato in particolare il frequentatissimo Parco Grandi dove insieme alle erbe infestanti sono stati eliminati anche numerosissimi arbusti decorativi e la zona dove insiste la rotatoria di Manzoni all’uscita della città. Luogo di transito pedonale e veicolare, frequentata nel periodo primaverile ed estivo anche da numerosi motociclisti, ciclisti e pedoni, oltre ai proprietari dei terreni confinanti. In entrambe le aree gli effetti di un uso massiccio di diserbanti sono evidenziati dalle numerose macchie giallastre, innaturali in questo periodo e dal deperimento di alcune piante arbustive lungo il filare che protegge una proprietà privata dal limite della carreggiata». Una “Ripensare Tempio” punta il dito contro l’amministrazione, accusata di poca sensibilità ambientale. «Una scelta irrazionale, in quanto dannosa per la salute dei cittadini aggiungono –, antiestetica e antieconomica. Chiediamo all’assessore all’Ambiente un maggiore controllo e una puntuale programmazione degli interventi sul verde, realizzati in passato con l’utilizzo di denaro pubblico, anche attraverso progetti finanziati dalla Regione. Invitiamo inoltre l’amministrazione a una attenta valutazione dei costi e dei benefici di tali interventi. Considerato che, in una valutazione economica dei rischi legati alla salute e all’ambiente, i danni causati da un utilizzo dei diserbanti sono sicuramente maggiori rispetto all’intervento meccanico, pratica ormai utilizzata in tutti i contesti urbani, in quanto certamente più sostenibile e più garante della salute dei cittadini e del rispetto dell’ambiente». Il gruppo politico pone poi l’attenzione sulla pericolosità dei pesticidi. «Si tratta di sostanze riconosciute altamente pericolose per l’impatto negativo sulla salute, cause di patologie gravi».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes