Nasce una nuova televisione, sarà digitale

L’associazione Gallura da Valorizzare sta già facendo le prove sulla diffusione di potenza del segnale

TEMPIO. Dopo un anno di intensa attività, “Gallura da Valorizzare” rinnova il direttivo. Gli atti sono stati ratificati con due diverse delibere.

«Dopo quasi un anno di rodaggio – si legge in un comunicato di GdV – si aprono le porte a singoli professionisti, associazioni ed enti che vogliano contribuire alla valorizzazione del territorio». Una delle novità maggiori riguarda la designazione di Roberto Gatto a vicepresidente di “Gallura da Valorizzare”. Una designazione che equivale ad un riconoscimento di merito perché tiene conto dell’impegno sinora profuso dal professionista tempiese nella conduzione di GdV.

Impegnata in una miriade di attività, il cui filo conduttore è la promozione del territorio, GdV sta vivendo un’estate particolarmente intensa. Nascono, infatti, sotto l’ideazione di “Gallura da Valorizzare” molte delle manifestazioni dell’estate tempiese. Fedele al nome che porta, l’associazione persegue sempre come obiettivo fondamentale la sinergia associativa tra i Comuni del territorio. Lo strumento individuato sembra essere la comunicazione massmediatica. Vanno in questa direzione due delle più recenti iniziative di GdV. Una riguarda il rapporto di collaborazione avviato con il mensile diocesano “Gallura e Anglona”, sulle cui pagine gli esperti di GdV, a turno e secondo le rispettive competenze, raccontano il territorio in chiave promozionale. Altra, e più ambiziosa, iniziativa è il varo di un nuovo canale televisivo che trasmette con il digitale terrestre.

Dopo una serie di prove tecniche con le quali è stata testata la diffusione e la potenza del segnale, la tv gallurese di GdV inizia a prendere corpo.

La disponibilità di collaboratori e referenti nei diversi centri della Gallura dovrebbe garantire a notiziari e approfondimenti un’informazione varia nei contenuti. L’obiettivo sarà quello di utilizzare lo strumento televisivo per far conoscere le numerose proposte dell’associazione, ma soprattutto per contribuire a dare sempre più spazio alle tante voci del territorio.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes