Ex militare a giudizio accusato di estorsione

LA MADDALENA. Si era fatto consegnare dei soldi da un ristoratore di Cannigione, al quale, fingendosi ancora in servizio nella marina militare della Maddalena, aveva promesso il suo intervento negli...

LA MADDALENA. Si era fatto consegnare dei soldi da un ristoratore di Cannigione, al quale, fingendosi ancora in servizio nella marina militare della Maddalena, aveva promesso il suo intervento negli uffici della Capitaneria di porto per accelerare pratiche e autorizzazioni per il suo ristorante galleggiante. La Procura di Tempio ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex sottufficiale della marina, Fabrizio Lai, 59 anni: estorsione e millantato credito, le ipotesi di reato contestate dal pubblico ministero. Fissata l’udienza preliminare: si terrà il 23 gennaio 2019. L’uomo è difeso dagli avvocati Guido Da Tome e Piero Antonio Sanna, mentre il ristoratore, Pasquale Meloni, residente a Cannigione, si costituirà parte civile con gli avvocati Ezia e Gianmario Orecchioni.

La vicenda risale a un anno fa. L’ex sottufficiale era stato arrestato in flagranza dai carabinieri e dalla guardia costiera in un parcheggio di Palau, mentre prendeva 400 euro dal ristoratore al quale aveva promesso lo sblocco dell’iter di alcuni permessi. Dopo l’interrogatorio era stato scarcerato. L’uomo, in pensione, si era difeso sostenendo che quei 400 euro erano il pagamento per un’ancora che aveva dato a Meloni per abbellire il suo ristorante galleggiante e per il saldo di un treno di gomme che gli doveva consegnare.

Secondo le accuse della Procura, Fabrizio Lai avrebbe chiesto 1.500 euro in cambio del suo intervento per accelerare le pratiche. I 400 euro erano un acconto. Tutto sarebbe andato liscio se non fosse che quel fascicolo era già stato visionato dai vertici della Capitaneria di porto, i quali erano in attesa di una perizia tecnica per procedere nell’iter burocratico.

Quando al ristoratore sono stati chiesti, ufficialmente, ulteriori documenti, l’uomo è caduto dalla nuvole, indicando il sottufficiale quale suo “referente” nella guardia costiera. Da lì, le indagini.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes