La Nuova Sardegna

Olbia

i protagonisti dell’evento 

Il Cipnes: «Pronti a sostenere la nascita di nuove imprese»

Il Cipnes: «Pronti a sostenere la nascita di nuove imprese»

OLBIA. Una volta inventato il prototipo, i maker vorranno pur farlo conoscere al mondo. Tra gli espositori della rassegna Maker Island che si è tenuta da venerdì a domenica al museo archeologico c'è...

19 ottobre 2020
1 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Una volta inventato il prototipo, i maker vorranno pur farlo conoscere al mondo. Tra gli espositori della rassegna Maker Island che si è tenuta da venerdì a domenica al museo archeologico c'è chi questo passo l'ha già fatto e chi lo sta per compiere. Protagonista quindi il mondo del lavoro. Interessante, a tal proposito, l’intervento del Cipnes (Consorzio industriale provinciale Nord est Sardegna) nel talk pomeridiano con il responsabile Giampaolo Saba, che ha presentato il nuovo progetto “Invest in Gallura”. Il tema è quello della promozione e del sostegno alla nuova imprenditoria e all'economia digitale, calza a pennello: «Sarà una piattaforma che coordinerà tre soggetti: le imprese, le istituzioni pubbliche, le istituzioni accademico-scientifiche». Con lui, il responsabile nazionale di Invitalia e del bando Resto al sud, a cui sul territorio il Cipnes è accreditato da un anno e che ha preso in carico già 60 istanze. «L'obbiettivo – sottolinea Saba – è occuparci di tutto il processo di creazione di nuove imprese». Assistere cioè le imprese giovani, e quindi anche quelle di maker che offrano visioni innovative ai soliti comparti del territorio. (p.a.)

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative