Dramma Air Italy: fra 30 giorni 1.322 persone verranno licenziate

Una manifestazione dei dipendenti Air Italy

Il segretario generale Filt Cgil Sardegna Arnaldo Boeddu: "La Regione tace, non ha neppure organizzato la formazione per il personale di terra in modo da non far perdere le abilitazioni indispensabili per ricollocarsi"

CAGLIARI. «La procedura di licenziamento collettivo Air Italy che vede coinvolti 1.322 lavoratori va avanti senza alcuna novità». L'ennesima riunione, tenutasi nel pomeriggio di oggi 25 ottobre, viene definita dal segretario generale Filt Cgil Sardegna Arnaldo Boeddu «improduttiva quanto inutile».

«Il responsabile delle relazioni sindacali di Air Italy ha nuovamente ripetuto le medesime parole pronunciate fin dal primo incontro come se fossero un mantra. La prima fase della procedura volge al termine e poi, dal 6 novembre rimarranno solo ulteriori 30 giorni per scongiurare un vero e proprio dramma - osserva Boeddu - Il tutto avviene senza che la Regione Sardegna abbia un minimo sussulto sotto l'aspetto istituzionale». «Peraltro - conclude il leader sindacale -la Regione avrebbe dovuto avviare già da tempo i corsi di formazione per il personale di terra (amministrativi e tecnici) in maniera che anche tale personale non perda tutte quelle abilitazioni indispensabili per un eventuale ricollocamento nel settore aeronautico» (Ansa).

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes