Polo scolastico, a Nizzi il plauso degli avversari

Ok di Li Gioi (M5s) e Corda (Pd) alla scelta di zona Bandinu e all’abbandono della zona industriale

OLBIA. Per una volta, Settimo Nizzi rende felici anche gli avversari. La decisione di realizzare il polo scolastico in zona Bandinu, cancellando i piani della Provincia per la zona industriale, viene commentata con soddisfazione da Roberto Li Gioi, consigliere regionale del M5s, e da Gianluca Corda, nella doppia veste di consigliere comunale del Pd e di dirigente scolastico dell’istituto “Amsicora”. Il sindaco ha annunciato la decisione sul polo scolastico durante la conferenza stampa di fine anno. «Il 5 novembre scorso – commenta Li Gioi – sono stato il primo a sollevare la questione relativa al rischio concreto che nella zona industriale di Olbia nascesse un polo scolastico, su un terreno messo a disposizione dal Cipnes. In quella data ho depositato un'interrogazione in consiglio regionale chiedendo all'assessore alla Pubblica istruzione che si attivasse per impedire una simile soluzione, assolutamente priva di buon senso e in contrasto con le tutela della salute e dell'incolumità dei nostri figli oltreché del tutto inadeguata sotto l'aspetto logistico e dei collegamenti del servizio pubblico». La decisione di Nizzi, dunque, va benissimo. «Non posso non essere fiero – aggiunge Li Gioi – di aver dato il mio contributo affinché gli studenti della nostra città possano nei prossimi decenni compiere il proprio percorso scolastico in locali idonei ubicati all'interno del centro urbano».

Gianluca Corda, che aveva subito commentato positivamente l’annuncio del sindaco, ha voluto sottolineare ulteriormente la soddisfazione sui social. «Questa volta – scrive – plaudo all’intervento del sindaco Nizzi! Dopo due anni e mezzo di dibattito, non posso che commentare con un segno di approvazione, davanti alla scelta del sindaco di intervenire con la Provincia per superare due anni di stallo, dovuto a un noto problema di natura urbanistica, per individuare all’interno della città un’area dove programmare la costruzione del cosiddetto Polo dei Licei, finanziato da due anni dalla Regione, che comprende l’Ipia e le altre scuole in zona HI4 (liceo classico e liceo scientifico). Adesso, spero che si faccia in fretta».

Il polo sarà realizzato in fondo a via Vicenza, nei pressi del Deffenu, dell’istituto comprensivo e della nuova Maria Rocca. A realizzarlo sarà la Provincia, che nel territorio è rappresentata dal sub-commissario Pietro Carzedda. Spetterà invece al Comune espropriare le aree.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes