Marijuana in casa: sconterà un anno e 2 mesi

OLBIA. Un anno e due mesi di reclusione. È la pena patteggiata ieri da Paolo Carciosi, 39 anni, residente in città. I fatti risalgono al 2019. L’uomo (con precedenti) era stato fermato dai...

OLBIA. Un anno e due mesi di reclusione. È la pena patteggiata ieri da Paolo Carciosi, 39 anni, residente in città. I fatti risalgono al 2019. L’uomo (con precedenti) era stato fermato dai carabinieri impegnati in un servizio di prevenzione e controllo del territorio. Avevano notato lo stato di alterazione psicofisica dell’automobilista dovuta all’assunzione di droga e avevano quindi deciso di perquisire la sua macchina. E dopo un’accurata verifica, avevano trovato nascosti in una bocchetta di areazione 33 grammi di marijuana. All’interno dell’abitacolo, i carabinieri avevano anche trovato e sequestrato uno sfollagente telescopico, una sorta di manganello a molla che può essere utilizzato come arma impropria. A quel punto, i militari avevano deciso di estendere la perquisizione anche alla sua abitazione. E lì, era stato trovato un ingente quantitativo di marijuana, circa 1 chilo e 200 grammi. Droga che lui stesso aveva consegnato spontaneamente ai carabinieri. Era stato arrestato e messo ai domiciliari con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione di oggetto atto a offendere. Ieri il patteggiamento. Carciosi era difeso dall’avvocato Marzio Altana. (t.s.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes