olbia
cronaca

Olbia, Università in centro: entro questo mese la consegna dell’Expò

I lavori affidati al Consorzio imprese Confartigianato Gallura. La sede via Porto Romano ospiterà gli uffici amministrativi 


17 giugno 2022


OLBIA. Il Comune di Olbia fa un altro passo avanti per lo spostamento dell’università nel centro città. I lavori di manutenzione straordinaria del palazzo Expò e la realizzazione di una recinzione di chiusura dell’area che ospiterà uffici amministrativi dell’Università sono stati affidati al Consorzio imprese Confartigianato Gallura. La struttura verrà consegnata al Polo universitario di Olbia entro questo mese. L’amministrazione comunale aveva indicato nelle linee programmatiche lo spostamento nel centro storico del polo universitario, attualmente collocato nell’aeroporto Costa Smeralda.

Uffici amministrativi. Il primo passo, dunque, sarà l’immediato trasferimento degli uffici amministrativi del polo universitario nell’Olbia Expò. La struttura necessita però di lavori di messa in sicurezza, completamento e manutenzione straordinaria tali da rendere possibile la riconversione dello stabile. Con gli interventi fatti in precedenza sono rimasti fuori la sistemazione degli infissi in legno, con la messa in sicurezza di una porta di ingresso e si vuole procedere poi con la chiusura dell’area di pertinenza della struttura con la realizzazione di una recinzione di protezione in ferro, dal momento che si sono verificati diversi atti vandalici che hanno causato ingenti danni alle strutture esistenti. I lavori di messa a norma e in sicurezza, completamento e manutenzione straordinaria, si erano conclusi nel febbraio 2021. Il Comune ritiene necessario completare la ristrutturazione dell’edificio, prima della consegna al Polo universitario.

Università in centro. Sono tre i cantieri per altrettanti edifici destinati a ospitare la nuova sede multicentrica del Polo universitario, oggi nel terminal dell’aeroporto. Oltre gli ultimi interventi nel palazzo dell’Olbia Expò in via Porto Romano, con il trasferimento degli uffici amministrativi entro fine giugno, praticamente definiti quelli nell’area ex Sep in via dei Lidi, l’attenzione è concentrata sulla ristrutturazione del palazzo Giordo, nel corso Umberto, destinato a ospitare il cuore pulsante del Polo universitario. Dei tre cantieri è quello più indietro, ma anche quello che sconta le lungaggini di un’acquisizione all’asta in tribunale da parte dell’Aspo, società di servizi municipalizzata del Comune di Olbia. Costo dell’operazione: un milione di euro: con quattro gare d’appalto il Comune ha gettato le basi per la riqualificazione dell’immobile che in passato aveva sempre ospitato grandi magazzini con il marchio, a turno, Standa, Oviesse, Coin e Upim.

Spazi didattici. Secondo la distribuzione di spazi e servizi nei diversi edifici coinvolti nel progetto UniOlbia (dal nome del consorzio di gestione del Polo universitario) nel palazzo Giordo si trasferiranno le attività didattiche ma anche la cabina di regia, cioè la sede del consorzio UniOlbia di cui fanno parte l’Università di Sassari, il Comune di Olbia, la Geasar, l’Area marina protetta di Tavolara, il Consorzio industriale Cipnes, l’istituto Euromediterraneo e l’Aspo.

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.