La Nuova Sardegna

Olbia

Teatro del Carmine

È il giorno di Morgan, a Tempio c’è il tutto esaurito

È il giorno di Morgan, a Tempio c’è il tutto esaurito

Stasera il musicista milanese inaugurerà la stagione di eventi del 2023

08 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Tempio È finita l’attesa per il concerto di Morgan al Teatro del Carmine. Questa sera, alle 21, il musicista milanese si esibirà sul palco del teatro tempiese, inaugurando la nuova stagione di eventi e spettacoli del 2023. Un inizio con il botto, essendo Morgan una delle eccellenze del panorama musicale nazionale. Motivo che spiega perché al Carmine questa sera sarà quasi impossibile trovare posto. Per fortuna dei fan, c’è chi lo ha potuto vedere a Cagliari nei giorni scorsi. E visto che la passione per gli artisti che si amano non ha mai confini, qualcuno potrebbe fare il bis, questa sera, a Tempio. Di sicuro, in teatro ci sarà chi ha già visto il leader dei Bluevertigo in azione. I concerti di Morgan nell’isola non sono pochi, e quel che è certo è che non sono mai prestazioni artistiche di routine. A ricordarlo ci pensa lo stesso Morgan, quando, invitato a parlare del suo legame con la Sardegna, cita spesso la bellezza mediterranea delle donne isolane, l’incanto policromatico dei paesaggi e l’esito felice di alcuni concerti particolarmente ispirati. Come quello che, poco più di 10 anni fa, tenne all’Agnata come ospite di Time in Jazz. 50enne, una vita dedicata alla musica, personaggio televisivo incapace di passare inosservato (ma non è detto che questa non sia una qualità), Morgan è uno dei protagonisti più accreditati della scena musicale nazionale degli ultimi anni.

Aperto a mille influenze, sperimentatore, interprete notevole della migliore tradizione del cantautorato non solo italiano, Morgan è conosciuto anche come personaggio televisivo soprattutto per la partecipazione a talent show di grande successo. Tra questi, X factor, format mondiale all’interno del quale gode di un primato invidiabile, essendo stato il giudice che ha portato alla vittoria il maggior numero di concorrenti. Cosa mai riuscita ad altri giudici e prova di un fiuto infallibile (o quasi) per i talenti in erba e i generi musicali capaci di fare tendenza, mediando tra le esigenze del mercato e gli standard qualitativi del prodotto discografico. Occorrerà affrettarsi per non per perdere l’occasione e aggiudicarsi gli ultimi biglietti rimasti. In alternativa, si può fare la posta in biglietteria, sin dall'orario di apertura delle 16, e attendere, fiduciosi, che qualcuno abbia rinunciato al suo posto. (g.pu.)
 

In Primo Piano
Meteo

Nubifragi e grandinate: dal Sassarese alle Baronie il maltempo colpisce il nord Sardegna

Le nostre iniziative