La Nuova Sardegna

Olbia

Tribunale di Tempio

Processo Ciro Grillo, in aula la studentessa: «Ho tentato il suicidio»

Processo Ciro Grillo, in aula la studentessa: «Ho tentato il suicidio»

Testimonianza choc al processo per i presunti abusi sessuali compiuti in Costa Smeralda dal figlio del fondatore del M5s e dai suoi tre amici

07 novembre 2023
1 MINUTI DI LETTURA





Tempio «Ho tentato il suicidio, ho praticato atti di autolesionismo, correvo sui binari per farmi investire dai treni», ha detto ai giudici la ragazza italo norvegese che accusa Ciro Grillo e i suoi tre amici genovesi di averla stuprata la notte tra il 16 e il 17 luglio 2019. Per la prima volta la presunta vittima della violenza sessuale di gruppo, principale accusatrice nel processo che si sta celebrando a porte chiuse nel tribunale di Tempio, è stata sentita in aula.

Accompagnata dai suoi legali, gli avvocati Giulia Bongiorno (vedi il video)  e Dario Romano, è entrata e uscita a fine udienza passando da un ingresso secondario. È stato un esame lungo, una ricostruzione a tratti drammatica. «Ero paralizzata, volevo urlare, ma non riuscivo a muovermi», ha detto. Riferendo di «essere stata costretta a bere una bottiglia di vodka. Da lì in poi, ho il blackout». (t.s.)

In Primo Piano
Il giallo e l’inchiesta

Ecco che cosa sappiamo sul caso di Francesca Deidda

di Luciano Onnis
Le nostre iniziative