La Nuova Sardegna

Olbia

La denuncia

Olbia, da novembre 2023 perse le tracce del bando per gli hangar ex Meridiana

Olbia, da novembre 2023 perse le tracce del bando per gli hangar ex Meridiana

Il consigliere Li Gioi: «Quanto tempo dobbiamo aspettare per sapere quale operatore economico potrà ridare speranza occupazionale ai tecnici ex Air Italy?»

16 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Olbia Che ne è stato della «manifestazione di interesse per l’affidamento dei due hangar ex Meridiana Maintenance dell’aeroporto Costa Smeralda?». Lo chiede Roberto Li Gioi, consigliere regionale M5s. Tutto tace, dice: «Dal 15 novembre scorso, giorno della apertura delle buste contenenti le offerte economiche e tecniche, sulla procedura è calato il silenzio. Quanto tempo dobbiamo ancora attendere per sapere quale operatore economico potrà finalmente risollevare le sorti degli hangar e ridare speranza occupazionale ai tecnici ex Air Italy? Il capitolato che regola l’affidamento dell’aviorimessa in disuso sembrerebbe prevedere un’importante clausola per il ricollocamento delle maestranze locali in attesa di occupazione e attualmente percettori di Naspi in scadenza».

Tra giugno e settembre 2024 – prosegue Li Gioi – «gli ex lavoratori Air Italy non riceveranno più alcun aiuto economico e questo ritardo è preoccupante perché non tiene conto delle conseguenze devastanti per decine di famiglie galluresi». Il consigliere regionale del Movimento 5 stelle già lo scorso 23 ottobre aveva sollecitato una rapida conclusione dell’iter di valutazione delle offerte. «I due hangar dell'aeroporto Costa Smeralda di Olbia – spiega – giacciono dismessi da quattro anni nonostante la grandissima richiesta di maestranze professionali per la manutenzione degli aerei da tutta Europa. È incomprensibile che non si stia facendo tutto il possibile per la ripartenza di Avio 1 e 2. La Regione spende ogni anno oltre un milione di euro di fondi europei per rinnovare le licenze dei tecnici dello scalo aeroportuale di Olbia, questo silenzio è inaccettabile. Far ripartire gli hangar è fondamentale perché apre alla possibilità di nuove assunzioni nel campo della manutenzione e potrebbe consentire nuove possibilità di sviluppo e assunzioni nei settori collegati».

Elezioni regionali 2024
Verso la nuova giunta

Alessandra Todde pronta a una rivoluzione, ed è già toto-assessorati

di Umberto Aime
Le nostre iniziative