La Nuova Sardegna

Olbia

La giustizia in Gallura

Criminalità e giustizia, vertice a Tempio con il procuratore Patronaggio

di Tiziana Simula
Criminalità e giustizia, vertice a Tempio con il procuratore Patronaggio

Il questore di Sassari:: aumenterà l’organico nei commissariati di Olbia e Cannigione

22 febbraio 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Tempio Amministrazione della giustizia, criminalità e ordine pubblico all’ordine del giorno del vertice che si è tenuto giovedì mattina (22 febbraio) a Tempio  tra il procuratore Gregorio Capasso, il procuratore generale Luigi Patronaggio e il questore di Sassari Claudio Sanfilippo. È stata analizzata la situazione del territorio e le forze in campo per fronteggiare una realtà complessa.

«Il territorio ha necessità di una particolare attenzione - ha detto il procuratore Patronaggio – a Olbia c’è un grande traffico nel periodo estivo, il che significa che arrivano persone, capitali che vengono investiti, ma anche droga e c’è un problema di gestione di ordine pubblico. Sono numeri che vanno fronteggiati attentamente da tutte le istituzioni. Noi abbiamo rafforzato la presenza dei sostituti procuratori con due applicazioni ma i numeri in relazione all’importanza del territorio lasciano ancora delle criticità».

«Necessitiamo di mezzi e risorse adeguate – aggiunge il procuratore di Tempio Capasso – la pianta organica dei magistrati è al completo ma non è adeguata alla quantità e qualità degli affari che trattiamo. In media ogni magistrato ha in carico oltre mille procedimenti. il personale amministrativo invece è del tutto sottodimensionato».

Il questore ha annunciato il potenziamento a breve nei commissariati di Olbia (da 60 a 90 uomini) e di Cannigione (diventeranno 45).

In Primo Piano
Trasporti

Rotaie roventi: un altro stop ai treni

di Andrea Massidda
Le nostre iniziative