La Nuova Sardegna

Olbia

Scuola

Arzachena, da settembre il liceo linguistico trova casa all’istituto alberghiero

Arzachena, da settembre il liceo linguistico trova casa all’istituto alberghiero

Il nuovo indirizzo all’interno dello storico Costa Smeralda. Il preside Pannella: «Offerta più ricca e in linea con le esigenze del territorio»

24 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Arzachena L’offerta formativa si fa sempre più ricca. Da quasi 60 anni l’Ipsar Costa Smeralda punta tutto sull’ospitalità e dal prossimo settembre, nella storica scuola arzachenese, sarà per la prima volta attivo anche un liceo linguistico. L’ufficialità è arrivata nelle scorse ore e le iscrizioni sono aperte. Si tratta di una notizia attesa da tempo e che, adesso, non può che riempire di orgoglio Antonello Pannella, il dirigente dell’istituto alberghiero. «Andiamo incontro a una esigenza del territorio – dice –. Per noi è motivo di grande soddisfazione. Ci stavamo lavorando dai tempi della pandemia e stavolta l’iter ha avuto un esito favorevole». Soddisfatti anche il sindaco Roberto Ragnedda e il delegato alla Pubblica istruzione Michele Occhioni. Entrambi vedono nel nuovo indirizzo un arricchimento del territorio nell’ambito della formazione e dell’accoglienza.

Il liceo. Dal prossimo anno la scuola arzachenese cambierà anche la sua formula. Diventerà infatti un Iis, cioè un istituto di istruzione superiore. E al suo interno avrà sia l’Ipsar Costa Smeralda che il nuovo liceo linguistico. Insomma, due istituti all’interno della stessa autonomia. «Stiamo parlando di un grande ampliamento della nostra offerta formativa – sottolinea il dirigente Pannella –. Avremo infatti un liceo linguistico a tutti gli effetti. Una novità strettamente correlata a ciò che già offriamo da sempre, considerato che lo studio delle lingue si sposa e completa il discorso riguardante il settore ricettivo. I ragazzi di Arzachena, inoltre, non dovranno più raggiungere gli altri centri per poter studiare le lingue. È un modello già adottato in altri istituti alberghieri della Penisola e, grazie ai fondi del Pnrr, potremo inoltre usufruire di molti laboratori linguistici. Sono stati già previsti». Si potranno dunque studiare inglese, francese, tedesco e spagnolo. Le domande di iscrizione dovranno essere presentate entro il 4 marzo alla segreteria dell’istituto Costa Smeralda.

Il Comune. Felice del risultato il sindaco Roberto Ragnedda. «Siamo molto soddisfatti – commenta il primo cittadino –. È il riconoscimento del ruolo trainante che l’alberghiero svolge nella formazione. Un istituto di eccellenza che continua a guardare al futuro, come ha fatto sempre sin dalla sua nascita. Questa nuova dimensione, che arriva grazie all’impegno del dirigente scolastico e dei professori, riconosciuta dalla Regione, rappresenta una svolta per l’istituto alberghiero, che forma eccellenti professionisti nel mondo dell’ospitalità». Sulla stessa linea il delegato comunale alla Pubblica istruzione e all’Ambiente, Michele Occhioni. «Abbiamo sostenuto la proposta del dirigente scolastico – dice Occhioni – e così abbiamo lavorato fino a pochi giorni fa con la Regione, con l’obiettivo di raggiungere questo risultato. Il fatto di avere anche un liceo linguistico ci permette di dare una ulteriore opportunità ai nostri ragazzi. Stiamo parlando di un nuovo indirizzo che ben si collega all’offerta di quello esistente. È un segnale che si dà al mondo del turismo, che necessita di figure sempre più formate, e sarà un bel modo per incrementare il valore del nostro storico istituto». (d.b.)

In Primo Piano
Trasporti

Aeroitalia saluta Alghero: «Costi troppo alti impossibile proseguire»

di Claudio Zoccheddu
Sardegna

Sassari, oltre duemila persone in piazza d'Italia per l'Otello

Le nostre iniziative