La Nuova Sardegna

Olbia

In tribunale

Olbia, il 42enne arrestato si difende: «Mai coinvolto mio figlio in atti sessuali»

Olbia, il 42enne arrestato si difende: «Mai coinvolto mio figlio in atti sessuali»

L’uomo è comparso davanti al gip per la convalida del fermo

19 aprile 2024
1 MINUTI DI LETTURA





Olbia. «Non ho mai coinvolto mio figlio nelle mie condotte sessuali». Nelle spontanee dichiarazioni rese al giudice, il 42enne arrestato ieri, giovedì 18 aprile, su disposizione della Procura Distrettuale di Cagliari, ha cercato di difendersi dalle pesantissime accuse che lo hanno portato in carcere. La vittima sarebbe suo figlio. L’uomo è accusato di aver compiuto atti sessuali col bambino. Il piccolo sarebbe stato costretto a subirli, ma anche ad assistere a rapporti sessuali del padre con altre persone. Momenti che sarebbero stati anche filmati. Da qui, la contestazione di detenzione di materiale pedopornografico. Oggi, venerdì 19, il 42enne è comparso davanti al gip Marco Contu per la convalida del fermo. A difenderlo, gli avvocati Mario Delitala e Ilaria Battino. L’avvocato Delitala si è opposto alla convalida del fermo e ha chiesto al giudice l’attenuazione della misura cautelare in carcere.  (t.s.)

In Primo Piano
Sardegna

Sassari, Giuseppe Conte al mercato di piazzale Segni: "In Europa per opporci all'austerity e proteggere i lavoratori"

Emergenza

Baronia stritolata dalla siccità, vertice in Regione con Alessandra Todde

di Claudio Zoccheddu
Le nostre iniziative