La Nuova Sardegna

Olbia

Il viaggio

Storie di mare: l’abbraccio tra Golfo Aranci e Ventotene

Storie di mare: l’abbraccio tra Golfo Aranci e Ventotene

Formalizzato il gemellaggio tra le comunità di pescatori

22 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Golfo Aranci. Si è conclusa ieri, domenica 21 aprile, la seconda parte del gemellaggio storico tra Golfo Aranci e l’isola “madre” di Ventotene, in provincia di Latina, da cui partirono molti di quei pescatori che, alla ricerca di acque pescose, poi costituirono il primo insediamento del vecchio borgo Figari. Dopo la prima visita a Golfo Aranci di una delegazione dell’isola due anni fa, adesso è stata la volta di una delegazione golfarancina, guidata dal sindaco Mario Mulas, che per tre giorni ha consolidato il legame di amicizia e fratellanza con la comunità dell’isola d’oltre Tirreno.

«Ringrazio il sindaco, l'amministrazione e tutta la comunità ventotenese per l'accoglienza che ci è stata riservata e per questi giorni così belli – ha detto il sindaco Mulas al rientro a Golfo Aranci – . Siamo stati felici di restituire la visita ricevuta nel 2022 e così abbiamo celebrato la seconda puntata dell'unione fra Ventotene e Golfo Aranci. Siamo figli e nipoti degli stessi avi e ritrovarci a celebrare anche ufficialmente la nostra storia e origine comune, ci ha permesso di stabilire rapporti di amicizia che non si dissolveranno mai». «A Ventotene – ancora il sindaco Mario Mulas – l'aria, le persone, la parlata sono quelle di casa. E per questo ci siamo sentiti bene. Parlare ufficialmente davanti al consiglio comunale di Ventotene lo considero uno dei privilegi che questo mandato da sindaco mi ha riservato. Così come celebrare il gemellaggio fra Ventotene e Golfo Aranci è stato uno dei momenti più importanti di questo mandato così difficoltoso. Per questi motivi l'abbraccio fra le nostre comunità è una cosa che, sono certo, fa felici quelli che hanno creato Golfo Aranci partendo da Ventotene e oggi non ci sono più».

In Primo Piano
Baronia

Spari nella sede del consorzio di bonifica di Siniscola, il consigliere comunale Giovanni Bomboi è ricercato dai carabinieri

di Sergio Secci
Le nostre iniziative