La Nuova Sardegna

Oristano

Piano del centro storico, affidato lo studio

Obiettivo del Comune è definire entro l’anno il nuovo strumento urbanistico per riqualificare l’area

26 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





ORISTANO. Una associazione temporanea di professionisti, il raggruppamento Abeille, capofila lo studio cagliaritano di Massimo Carta si è aggiudicato provvisoriamente il bando di gara per la redazione del Piano particolareggiato del Centro storico di Oristano. Gli studi associati hanno presentato una offerta economica di 23.975 euro, sulla base di gara fissata a 35mila euro. Al bando avevano preso parte altri 7 studi professionisti, quasi tutti associati. È stata la commissione comunale, presieduta dal dirigente del settore servizio del territorio, Giuseppe Pinna, ad esaminare ieri mattina le offerte pervenute in Municipio entro lo scorso 18 luglio. Il raggruppamento di professionisti dovrà ora predisporre le carte relative allo studio proposto. Il progetto dovrebbe essere depositato in Comune entro 85 giorni. L'iter amministrativo prevede poi l'affidamento definitivo del bando con l'approvazione dell'elaborato tecnico. È questo di fatto il primo passo verso la predisposizione del Piano particolareggiato del centro storico di Oristano, atteso da molti anni. L'ultima volta che il Comune aveva deciso di mettere mano allo strumento urbanistico era stato oltre 5 anni fa dopo l'approvazione del Puc di Oristano, durante la Giunta guidata da Angela Nonnis. Le vicenda legate proprio all'approvazione del piano urbanistico avevano generato gli strappi all'interno della maggioranza facendo arrivare anzitempo al palazzo degli Scolopi il commissario regionale. Le prime fasi del piano particolareggiato, strumento importante di pianificazione del centro storico del Capoluogo erano state abbozzate dall'ex assessore Salvatore Ledda. Se non ci saranno intoppi entro la fine dell'anno la città potrà avere il nuovo strumento urbanistico indispensabile per riqualificare e rilanciare il centro storico, valorizzarne i beni e ridare vita all'intero quartiere dopo anni di assoluta anarchia. (e.s.)

Elezioni regionali 2024
I sardi alle urne

La Sardegna va a votare: seggi aperti dalle 6,30 alle 22

Le nostre iniziative