Cervelli di ritorno, brillante informatico 24enne sceglie di lavorare in Sardegna

Alessio Massidda

Dopo la specializzazione universitaria e una esperienza torinese, giovane di Simaxis torna nell’isola

SIMAXIS. Da Simaxis ad Alghero passando da Torino per sviluppare software nell'ambito di un progetto di innovazione aziendale sulla sicurezza informatica finanziato dalla Regione Sardegna. È solo l'inizio della carriera del giovane Alessio Massidda che, a soli ventiquattro anni, è tornato nella sua terra, la Sardegna, per farsi strada nel mondo del lavoro.

«Sono stato assunto a giugno dall'Istituto Superiore Mario Boella (Ismb) per occuparmi delle attività di FacileCloud Bsi, un progetto finanziato con il bando regionale PIA2013, in collaborazione con l'Università di Sassari e l'azienda Saet I.S., che produce impianti di sicurezza e allarme – spiega Alessio Massidda – il mio ruolo nell'ambito del progetto sarà sviluppare, in collaborazione con il gruppo di lavoro di Torino, soluzioni software per garantire un accesso sicuro ai dati ospitati su piattaforme online di archiviazione dei dati».

Ismb è un centro di ricerca applicata nel campo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (Ict) con sede a Torino, fondato nel 2000 dalla Compagnia di San Paolo e dal Politecnico di Torino. Il centro di ricerca è attivo in Sardegna dal 2012, quando ha iniziato a collaborare con l'Università di Sassari sui temi delle infrastrutture di calcolo e del cloud computing. Nel 2014 è stata aperta la sede ad Alghero, all'interno del parco tecnologico Porto Conte Ricerche, grazie alla quale è stato possibile estendere la rete di collaborazioni e consolidare le attività di ricerca in corso in regione.

Ed è proprio nella sede della Riviera del corallo che lavora il giovane Massidda che, dopo aver conseguito nel 2013 la Laurea triennale in Informatica nella Facoltà di Scienze dell'Università di Cagliari, ha proseguito i suoi studi fino a laurearsi a giugno del 2016 in Informatica e networking, titolo rilasciatogli congiuntamente dall'Università di Pisa e dalla Scuola superiore Sant'Anna.

«Sono contento di lavorare in Ismb – conclude Alessio – sia perché sono molto interessato all'argomento che tratta il progetto che sto seguendo, sia perché ho avuto l'opportunità di rientrare in Sardegna al termine dei miei studi. (Roberta Fois)

 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes