Don Cattide, la sentenza non c’è

Rinviato il processo al parroco per una lettera contro l’assessore

MARRUBIU. C’è un cambio di avvocato e così si passa direttamente al 23 ottobre. L’appuntamento di don Antonello Cattide di fronte al giudice di pace è rinviato dunque di pochi giorni. Il parroco di Marrubiu, che da ieri peraltro non è più alla guida dei suoi fedeli, era finito sotto accusa dopo la denuncia presentata dall’assessore Doriano Sollai contro il quale era stato indirizzato il contenuto di una lettera che il sacerdote aveva inviato all’intero consiglio comunale nel 2013. L’assessore la ritenne diffamatoria e così si è finiti in aula dove lo stesso Doriano Sollai è parte civile assistito dall’avvocato Gesuino Loi. Il giudice di pace, preso atto del cambio di difesa passata dall’avvocato Carlo Tortora all’avvocato Gianfranco Siuni, ha quindi rinviato il procedimento all’udienza del 23 ottobre. Da ieri intanto, come ha annunciato nelle messe dell’ultima fine di settimana, don Antonello Cattide non è più alla guida della parrocchia marrubiese. Ai fedeli ha detto di sentirsi logorato per l’ultima vicenda dello scritto anonimo della scorsa estate del quale è stato indicato come il responsabile e per il quale patteggerà a breve. Il sacerdote ha negato di essere l’autore dello scritto, spiegando che il suo gesto di fronte alla giustizia ha il solo fine di salvare il buon nome della Chiesa e del vero responsabile.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes