Meris fa causa al questore per il danno d’immagine

ORISTANO. Non solo a parole. La prima azione legale contro il questore è già sul tavolo. Questa mattina, l’avvocato Cristina Puddu, esponente del movimento politico Meris, spiegherà alla stampa le...

ORISTANO. Non solo a parole. La prima azione legale contro il questore è già sul tavolo. Questa mattina, l’avvocato Cristina Puddu, esponente del movimento politico Meris, spiegherà alla stampa le sue intenzioni. Sarà infatti il legale di un’azione di richiesta di risarcimento danni che toccherà il questore Giovanni Aliquò e il ministero dell’Interno in quanto ritenuti responsabili di quanto accaduto nella giornata di domenica. La Sartiglia andata in scena in edizione monca per via dello scontro tra il questore e i cavalieri generato dagli intralci creati dai controlli antidoping ai protagonisti della giostra, ha certamente causato un danno d’immagine alla manifestazione e all’intera città. Si cercano i responsabili e il movimento Meris, ideato dall’indipendentista Doddore Meloni qualche anno fa, li avrebbe quindi già identificati nel questore e nel ministero. Bisogna però capire esattamente quali sono i dettagli di questa mossa giudiziaria attraverso un’azione di responsabilità popolare che vorrebbe portare a un risarcimento danni.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes