Arte e comunicazione, l’intreccio continua

Le mostre del Museo Diocesano affiancano gli incontri del Festival. Esposizione anche di Chia Davis

ORISTANO. C’è il Festival della comunicazione, ma anche “Monumenti aperti” e così anche il Museo Diocesano Arborense si organizza. Quale occasione migliore come la concomitanza di due manifestazioni culturali di spessore per prorogare le importanti mostre temporanee “Umanità” dell’artista Liliana Cano e l’esposizione “Cristo nostro contemporaneo”?

Il Museo infatti è parte attiva del Festival della comunicazione di cui curerà la conferenza di martedì prossimo al Liceo De Castro dal titolo “L’arte delle fake news e le fake news nell’arte”, promossa dalla rivista internazionale d’arte Ainas, con la partecipazione dei giornalisti Roberto Cossu, Gorgio Giorgetti e Luca Foschi. «L’intento è quello di evidenziare la dicotomia tra vero e falso che l’arte porta sempre con sé per sua natura e che, proprio per questo, diventa campo d’indagine culturale e giornalistica molto rischioso», spiega la nota organizzativa. Si partirà da un excursus storico sulla fake news, dall’antichità a oggi, per approdare ad alcune esperienze di fake news nell’arte.

Sempre nell’ambito del Festival, giovedì alle 20, al Museo Diocesano si terrà l’inaugurazione della mostra internazionale “Resurface” di Chia Davis, a cura di Bianca Laura Petretto. «Un’esposizione di pitture, sculture e installazioni che ruotano intorno al tema dell’acqua come veicolo di rinascita. Il percorso creativo si propone di integrare le opere d’arte antiche presenti nel Museo con le opere contemporanee. Nella grande sala espositiva, infatti, dialogheranno le opere contemporanee della Davis con la scultura lignea dipinta del Cristo Crocifisso proveniente dalla Chiesa del Crocifisso di Norcia (inizio XVI secolo) e del Crocifisso ligneo policromo della Basilica di Santa Giusta (XV secolo) della mostra “Cristo nostro contemporaneo”. Si tratta di due capolavori che esprimono una forte spiritualità e che segnano nel percorso artistico contemporaneo di Chia Devis una partecipata relazione con il dolore e con la trasformazione del corpo e della materia attraverso l’anima e il viaggio attraverso la fede.

Domenica, alle 11, inoltre, sempre in occasione del Festival della Comunicazione, Rai Uno trasmetterà in diretta la messa celebrata dall’arcivescovo Ignazio Sanna nella Cattedrale di Oristano.

Sempre domenica, ma a partire dalle 9, in piazza Eleonora saranno aperte le iscrizioni per la Festa dello Sport dedicata a bambini e ai ragazzi dai 6 ai 12 anni, organizzata dal Centro Sportivo Italiano con il patrocinio del Comune di Oristano.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes