MyLand si ferma, niente bici nel 2020

Pausa per la manifestazione cicloturistica che però punta più in alto

ALBAGIARA. Lavori in corso e importanti progetti per il futuro per le manifestazioni di valorizzazione cicloturistica del territorio della Marmilla. I numerosi biker che sin dal 2014 seguono e partecipano alle varie edizioni della gara in mountain bike, dovranno, però, pazientare per un anno, perché il Consorzio due Giare, che ha ideato, organizzato e finanziato il progetto MyLand in tutti questi anni, ha comunicato che nel 2020 la sesta edizione della manifestazione sportiva MTB non stop non verrà realizzata.

Salta anche MyLand Trail Running, introdotta nel 2018, che consente agli iscritti la possibilità di partecipare, a piedi, di corsa o camminando sulla lunghezza dei 120 chilometri. Uno Stop dovuto a esigenze organizzative con l’obiettivo di migliorare il format di quella che è considerata in Sardegna un’iniziativa pionieristica, seguita in questi anni da altri enti e associazioni che, sull’esperienza di quanto realizzato con successo in Marmilla, hanno dato vita a numerose manifestazioni aventi come oggetto la valorizzazione ambientale e culturale dei territori mediante eventi sportivi di cicloturismo.

«Il Consorzio Due Giare – spiega un comunicato diramato dall’ente – sta progettando il prossimo evento sportivo culturale per dare un’organizzazione tale da garantire un format innovativo e in grado di accrescere la già elevata qualità dell’evento e che possa inserirsi in un calendario delle manifestazioni cicloturistiche più ampio di quello regionale. Quest’attività progettuale richiede, però, un notevole sforzo economico e organizzativo che non consente al Consorzio di garantire la realizzazione dell’edizione del prossimo anno di MyLand MTB non stop. Insomma, importanti novità, però bisogna attendere.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes