Oristano, l’annuncio online: "Casa in affitto solo a italiani"

È comparso sul sito Subito.it e come requisito pone quello della nazionalità

ORISTANO. «Non si affitta ai sardi», chissà a quanti oristanesi emigrati in città del nord Italia dev’essere capitato nei decenni scorsi di leggere frasi simili negli annunci immobiliari o di sentirselo dire direttamente al telefono o sull'uscio. Eppure la memoria deve essersi persa, se nella serata di due domeniche fa, sul portale Subito.it, è apparso un annuncio per l’affitto di un appartamento a Oristano rivolto esclusivamente ai cittadini italiani.

La casa è in zona Città Giardino, l’offerta riguarda un piccolo trivano e per rispondere all’annuncio bisogna rispettare due requisiti: avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato ed essere di nazionalità italiana. È la prima volta che un annuncio di questo tipo viene pubblicato in città, ma se si guarda al contesto italiano i casi si stanno moltiplicando e spesso la discriminazione non riguarda solo gli stranieri, ma anche i meridionali. Dal punto di vista legale la questione è controversa, in Italia non esiste un reato di discriminazione razziale vero e proprio e l’ordinamento giuridico riconosce il principio dell’autonomia negoziale per il privato che stipuli un contratto. Certamente dal punto di vista morale però c’è più di qualche problema.

Non è un caso isolato, in una città che però non ha mai dato gravi segnali di razzismo. L’anno scorso alcuni residenti della periferia sud-est erano insorti contro l’ipotesi che nel quartiere venissero ospitate delle casette prefabbricate destinate ad alloggio temporaneo per le famiglie in difficoltà, dicendo chiaramente di non volere dei rom come vicini di casa. Qualche mese dopo, un gruppo di ragazzi aveva bersagliato con lanci di oggetti una casa in via Aristana che al tempo ospitava inquilini della comunità senegalese.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes