Autopsia sulla maestra morta a Nuoro

Riesumata la salma di Giuseppina Mucili, deceduta al San Francesco

GHILARZA. L’inchiesta va avanti. È stata infatti riesumata la salma di Giuseppina Mucili, l’insegnante di 62 anni originaria di Sorradile e residente a Ghilarza, morta il 17 settembre all’ospedale San Francesco di Nuoro dopo un ricovero durato due settimane per una malattia dell’esofago. Durante le due settimane di ricovero, le condizioni di salute della signora erano peggiorate costantemente sino al decesso. I familiari avevano presentato un esposto tramite gli avvocati Gianfranco Siuni e Antonella Mugheddu, ritenendo che la morte sia arrivata per in seguito a una serie di inadempienze dei medici e a cure errate. Per valutare meglio, la procura di Nuoro, che ha aperto un’inchiesta contro ignoti, ha fatto eseguire un’autopsia. La consulenza è stata eseguita dal dottor Matteo Nioi e all’esame medico ha presieduto anche il dottor Francesco Paribello, per conto della famiglia. (e.carta)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes