Zeddiani ha una favola da raccontare

Due giorni con l’arte di zia Veronica, pittrice naif che colorò le case del paese

ZEDDIANI. Sabato e domenica Zeddiani ha un appuntamento speciale. Ricorderà infatti zia Veronica, pittrice naif che per anni ha raccontato la storia, il lavoro, le tradizioni, i paesaggi del paese e della Sardegna, portando in tanti luoghi un tocco allegro dal forte significato identitario. I due giorni di iniziative, preludio di un progetto che intende realizzare a Zeddiani un festival annuale di respiro nazionale e internazionale dedicato alla pittura naif, racconteranno zia Veronica attraverso un viaggio di ricordi, di emozioni e di colori. Sono gli stessi che hanno contraddistinto la sua produzione artistica, aprendo le case degli abitanti che, gelosamente, conservano le opere dell’artista, in un abbraccio colorato grande e accogliente: due giornate ricche di colori, suoni e sapori che sanno di tradizione e festa di popolo.

L’iniziativa è organizzata dal Comune in collaborazione con la Pro Loco, il centro di aggregazione sociale, la biblioteca e l’indispensabile apporto dei paesani grazie ai loro saperi locali, mentre la direzione scientifica e culturale è stata affidata al critico d’arte Ivo Serafino Fenu. Sabato alle 16 sarà inaugurata l’ opera pittorica “Ritratto di Zia Veronica” che l’artista Miranda Scalas ha realizzato sulla parete di un edificio, in via IV Novembre 126. Alle 16.30 apre invece la mostra allestita nell’ex montegranatico, dal titolo “La favola bella di zia Veronica”, a cura di Ivo Serafino Fenu. Seguirà una conferenza sul tema “Il mondo di Zia Veronica: dalla Favola bella alla realtà, con interventi dello stessi Ivo Fenu e dei saperi locali Annalucia Corona, Daniela Meli e Greca Firinu. Al termine ci sarà uno spettacolo folkloristico con degustazione di anicini e vernaccia.

Domenica, sempre nell’ex montegranatico e nella casa di zia Veronica, dalle 10 saranno attivi gli infopoint. Sempre alle 10 alcune case del paese apriranno le porte ai visitatori. Visite possibili anche nelle chiese, alcune particolarmente interessanti. Zeddiani e i suoi concittadini rendono così omaggio a Zia Veronica esponendo le opere della pittrice in modo che tutti potranno ammirarle. Nel centro di aggregazione sociale, saranno attivi laboratori creativi per bambini, adolescenti e adulti, con uno spazio ludico a cura della biblioteca comunale. Il centro storico si trasformerà in un palcoscenico, con animazione musicale e l’esibizione di alcuni studenti della scuola civica di musica, e poi ancora musiche e balli tradizionali. Non mancherà la degustazione di prodotti locali.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes