Sgravi per le attività commerciali

Sedilo, Abbasanta e Paulilatino preparano le misure per le realtà in crisi

SEDILO. L’amministrazione comunale ha varato le prime misure a sostegno delle imprese che hanno subito danni economici a causa del prolungato fermo o della limitata operatività. I provvedimenti raggiungeranno i titolari di circa settantina di attività. Una delle soluzioni che troveranno applicazione nel breve periodo è quella di alleggerire la pressione fiscale abbuonando completamente la Tari a esercenti, artigiani e altre categorie lavorative per i mesi di chiusura totale, e riducendo la tassa su base proporzionale alle attività che si sono viste ridurre il giro d’affari.

Per questa categoria la decurtazione potrà arrivare fino al 50%. Lo sgravio comporterà la riduzione del gettito pari a 5.500 euro. Il gruppo di governo locale, inoltre, abolirà la tassa di occupazione del suolo pubblico cui sono soggetti i titolari di bar, pizzerie, trattorie e ristoranti e accompagnerà questa misura con la concessione di spazi esterni più ampi.

Intanto è stato fatto un primo bilancio sulla gestione della fase iniziale dell’emergenza. Il Comune ha ricevuto dalla Regione 154mila euro per i bonus famiglia, cui hanno avuto accesso 95 nuclei sui 110 richiedenti per un totale di spesa di 80mila euro. Ci sono poi gli aiuti alimentari raccolti con i fondi della Protezione civile nazionale, la spesa solidale lanciata dal Comune e le derrate della Caritas, che hanno riguardato complessivamente 160 famiglie.

Nella zona sono diverse le amministrazioni che stanno studiando azioni di supporto agli operatori economici complementari agli interventi statali e regionali. La giunta di Abbasanta sta predisponendo dei piani finanziari che possano consentire un’esenzione delle imposizioni tributarie a favore delle attività in crisi. Altre soluzioni compatibili con il decreto Rilancio e con le politiche regionali sono allo studio dell’amministrazione di Paulilatino, che intanto ha varato un piano da 74mila euro per l’attività di prevenzione del Covid all’interno degli edifici pubblici.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes