Torre di Mariano II lavori completati apertura imminente

ORISTANO. L'anticipo sulla tabella di marcia è sorprendente. In teoria, ci sarebbe stato bisogno di quasi quattro mesi, 108 giorni per la precisione, per concludere i lavori di restauro della Torre...

ORISTANO. L'anticipo sulla tabella di marcia è sorprendente. In teoria, ci sarebbe stato bisogno di quasi quattro mesi, 108 giorni per la precisione, per concludere i lavori di restauro della Torre di San Cristoforo in piazza Roma. Sono bastati poco più di due mesi e il monumento simbolo della città è ormai praticamente pronto per riaprire i battenti, dopo anni di chiusura. A certificare informalmente la conclusione dei lavori è stato un sopralluogo svolto nella mattinata di ieri dal sindaco Andrea Lutzu insieme all'assessore alla Cultura Massimiliano Sanna e al dirigente del settore Lavori Pubblici Roberto Sanna. In terra c'è ancora il telo in plastica sistemato per proteggere la pavimentazione, ma le nuove scale in legno e i nuovi solai sono pronti, così come è stato messo in sicurezza il supporto ligneo della campana in bronzo del 1430. «La ditta ci aveva promesso che avrebbe terminato i lavori con grande anticipo rispetto al termine fissato per fine gennaio e ha mantenuto la parola» spiega l’assessore Massimiliano Sanna, che sulla conclusione dei cantieri legati alla cultura ha puntato in questi ultimi mesi, dato che si avvicina anche la conclusione dei lavori al Garau. Sulla riapertura ufficiale ancora non si sbilanciano, a Palazzo degli Scolopi, parlano di giorni: il tempo di smantellare il cantiere e svolgere il collaudo.

Il monumento dunque potrebbe essere restituito alla città già nella prima settimana del 2021. «I lavori sono conclusi e dunque la torre è pienamente fruibile – spiega ancora Sanna -, ma adesso cercheremo altre risorse, magari attraverso il ribasso d'asta, per occuparci di sistemare altri aspetti legati alla fruizione del monumento». (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes