Cabras, un’assessora saluta ma senza polemiche

Alessandra Spanu (servizi sociali) lascia la giunta: si trasferisce nella penisola per motivi personali

CABRAS. Si è concluso con un colpo di scena il consiglio comunale di Cabras. Prima della fine della seduta, infatti, l'assessora alle politiche sociali, sanitarie e assistenziali, Alessandra Spanu, ha rassegnato le proprie dimissioni dall'incarico.

«Lascio il mio incarico con estremo dispiacere, per motivazioni strettamente personali – ha affermato – la mia decisione, già condivisa con la giunta e maggioranza, è dovuta a un imminente trasferimento fuori dalla Sardegna, che rende incompatibile l’impegno amministrativo. Si tratta di un’esigenza maturata da qualche tempo, ma ho fatto il possibile per posticipare la partenza, in modo da riuscire a portare a termine molti degli obiettivi fissati nel programma di assessorato e in cui credo fermamente. Ho scelto di affrontare con umiltà questo percorso», ha detto la Spanu chiaramente commossa. Fra i progetti portati avanti durante la sua gestione dell'assessorato la prevenzione alla devianza negli adolescenti, gli incontri di supporto alla genitorialità, la lotta contro il bullismo e i reati sul web, ma anche i programmi del servizio civile universale realizzati con l’Anci. «Di tanti altri – ha sottolineato – ho gettato le basi affinché questi possano essere portati avanti dall’amministrazione». Per lei parole non di circostanza dal sindaco. «Ha dimostrato un impegno al limite dell'abnegazione personale – ha dichiarato il sindaco Abis – ringrazio Alessandra per quanto ha fatto, per i risultati tangibili che ha ottenuto e di cui vado fiero. Sono sicuro che l'attività della giunta proseguirà nel migliore dei modi anche grazie a ciò che ha seminato con il suo grande lavoro».

Anche dai banchi dell’opposizione sono state spese parole positive verso il suo operato. «Come minoranza ringraziamo Alessandra per l'operatività e l'impegno che ha messo in campo».(p.cameda)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes