I Cinque Stelle chiedono l’ispezione

Richiesta dei deputati e consiglieri regionali locali al Governo

ORISTANO. «Le carenze del sistema sanitario regionale sono emerse con l'avvento della pandemia, soprattutto nel sistema sanitario locale. Chiediamo che il ministro speranza mandi una visita ispettiva per accertare le numerose criticità e adottare gli interventi necessari». È questo il senso di una nota che il consigliere regionale Solinas e i deputati Scanu e Cadeddu hanno inviato al ministro della Salute Roberto Speranza e al sottosegretario Pierpaolo Sileri. Nella nota si chiedono interventi «immediati e decisi. La sanità dell'Oristanese, smantellata pezzo dopo pezzo, non è stata ancora oggetto di provvedimenti mirati e validi da parte del governo. Occorre potenziare immediatamente gli organici e garantire strutture adeguate ad ospitare i pazienti. «Il San Martino – recita la lettera inviata a Roma – rischia di essere trasformato in una scatola vuota. Da tempo gli operatori del presidio e gli utenti, sostenuti dai sindacati e dalle Istituzioni, lamentano disfunzioni e disservizi in quasi tutte le strutture dell'ospedale, imputabili principalmente alla cronica carenza di personale sanitario, aggravatasi durante l’emergenza epidemiologica». I deputati citano le carenze del servizio anestesiologico, del Laboratorio di analisi, del Reparto di ortopedia, che fino all’anno scorso era il primo in Sardegna e il ventesimo in Italia per gli interventi al femore operati entro le 48 ore dal trauma. Tra le tante problematiche viene descritta la situazione in cui versa il Pronto Soccorso, «quasi surreale, se si considera che la cronica carenza di personale fa sì che spesso la notte sia in servizio un solo medico».



WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes