Pescava ricci a San Vero Milis in zona vietata: 4mila euro di sanzione per un cagliaritano

I controlli degli agenti del Corpo forestale

ORISTANO. Gli agenti dell’Unità Navale del Corpo Forestale di Oristano, questa mattina 19 febbraio, hanno sequestrato 160 ricci e li hanno rimessi in mare.

La violazione è stata contestata a carico di un pescatore abusivo del Cagliaritano che operava nelle acque del comune di San Vero Milis - lungo il Promontorio di Scal’e Sai - zona interdetta alla pesca del riccio di mare per tre anni. Il pescatore dovrà pagare una sanzione amministrativa di 4mila euro.

Si ricorda - è scritto nella nota del Corpo forestale - che è stato emanato il calendario di pesca del riccio di mare, riservata per la stagione in corso ai soli pescatori professionisti, che prevede l’inizio della pesca il 16 novembre 2020 e la fine della stagione il 17 aprile 2021 (con orario 6-14). Ma nelle aree di divieto di pesca, è assolutamente vietata l’attività di prelievo.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes