Siti minerari, la Tunisia nuovo partner

A Masullas la presentazione del progetto di cooperazione internazionale

MASULLAS. Un lungo legame nasce dal progetto di cooperazione internazionale che vede la Sardegna e la Tunisia partner nel progetto che sarà presentato questo pomeriggio alle 16 nel municipio di Masullas in via Vittorio Emanuele. Il progetto chiamato GEO MED GIS è finanziato dalla Regione e vede le amministrazioni del paese della Marmilla e quella di Gadoni affiancarsi al partner straniero e a una serie di altri soggetti e associazioni che lavoreranno fianco a fianco nell’iniziativa ispirata dall’associazione A.se.con., già ONG con riconoscimento del ministero degli Affari Esteri.

Realizzato dalle due amministrazioni comunali in collaborazione con il Parco Geominerario, storico e ambientale della Sardegna, con il la sezione di Milano del CNR-IGAG, l’Office National des Mines di Tunisi e l’associazione di Volontariato Amici di Sardegna.Geo Med Gis ha una durata annuale e prevede una serie di scambi e importanti collaborazioni fra la Sardegna e la Tunisia, per favorire la vicendevole conoscenza di buone prassi per la valorizzazione di siti e giacimenti minerari e in vista della nascita del Geo parco del Sud Est tunisino.

In questo ambito il CNR-IGAG di Milano realizzerà, con la collaborazione dell’ONM e degli altri partner, un’applicazione geografica per il web che sarà consultabile gratuitamente per rendere fruibili i dati e le informazioni raccolte relative al patrimonio naturale e storico culturale dell’area di progetto. Inoltre, le amministrazioni comunali coinvolte avranno modo di far conoscere gli strumenti e le strategie utilizzate per la valorizzazione dei rispettivi territori in ambito turistico e culturale, dando quindi una rilevanza sovranazionale al proprio positivo operato.

Nell’incontro di presentazione di oggi è prevista la visione di una dimostrazione del funzionamento dell’applicazione per mostrarne le potenzialità del territorio individuato. All’incontro parteciperanno il sindaco di Masullas, Ennio Vacca, e gli altri amministratori locali, la presidente dell’A.SE.CON. Roberta Manca e il consulente Alberto Marini, il Presidente del Geoparco della Sardegna, Tarcisio Agus, il consigliere delegato del Comune di Gadoni, Alessandro Nocco, il professor Roberto Copparoni, presidente dell’associazione Amici di Sardegna. In collegamento ci saranno la referente del CNR-IGAG di Milano Barbara Aldighieri, e il rappresentante dell’ONM di Tunisi Mohsen Ben Hassine.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes