Vaccini, in campo i medici di famiglia: sono una decina

ORISTANO. Si sta progressivamente ampliando anche a Oristano la partecipazione dei medici di medicina generale nella campagna vaccinale anti-covid. Nei giorni scorsi è stata avviata dal Servizio di...

ORISTANO. Si sta progressivamente ampliando anche a Oristano la partecipazione dei medici di medicina generale nella campagna vaccinale anti-covid. Nei giorni scorsi è stata avviata dal Servizio di Igiene e Sanità Pubblica la distribuzione delle dosi ai medici di famiglia che ne fanno richiesta, per ora ha aderito una decina, e che potranno così somministrarle ai propri assistiti, in particolare a quelli non trasportabili.

Le dosi, come previsto dal nuovo protocollo operativo sottoscritto mercoledì tra l’Ats e le più rappresentative sigle dei medici di medicina generale, vengono consegnate ai medici già diluite in siringhe pronte all’uso, al concentramento vaccinale del palazzetto dello sport di via Morosini nelle giornate in cui si svolgono le sedute dedicate ai soggetti a elevata fragilità.

«Il contributo dei medici di medicina generale è prezioso – dichiara il commissario straordinario dell’Assl Antonio Cossu – in quanto ci permette di raggiungere in maniera più capillare le persone allettate, che non hanno la possibilità di recarsi nei centri vaccinali. I nostri operatori sanitari hanno già avviato la somministrazione del siero a domicilio per le persone non trasportabili, così come di quelli inseriti nell’Assistenza domiciliare integrata».

Sul fronte dei casi resta grave la situazione a Terralba, dove sono diverse decine d i positivi, e anche in quel di Cabras, dove hanno chiuso 2 classi per 2 positività, nella media di via Trieste e nella primaria di Solanas. Situazione incerta e da verificare all’asilo, dove operatori e alunni devono fare ulteriori accertamenti. (p.camedda)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes