Terralba nessuna traccia del rapinatore solitario

Giovedì notte colpo alla tabaccheria di via Manca. Indagini affidate ai carabinieri

TERRALBA. Ancora nessuna traccia del rapinatore solitario che giovedì sera verso l’ora di chiusura ha messo a segno un colpo nella tabaccheria del paese in via Manca.

Il malvivente che ha agito da solo, brandeggiando un coltello e col volto scoperto ha intimato alla cassiera, che stavano preparandosi alla chiusura l’immediata consegna dell’incasso, qualche centinaia di euro, per poi dileguarsi a piedi e successivamente in auto.

Dopo pochi minuti la chiamata al 112 e l’arrivo dei carabinieri della locale stazione poi coadiuvati dai loro colleghi della Compagnia e del reparto operativo.

Del rapinatore solitario, però nessuna traccia. Gli investigatori ritengono più che probabile che si tratti di un “locale”, che conosceva come muoversi. Il lavoro degli investigatori è cercare di verificare se il rapinatore ha lasciato tracce del suo passaggio. Se non biologiche quantomeno informatiche, attraverso l’uso della cella telefonica che serve la zona. Si controllerà inoltre se il colpo presenti caratteristiche, fosse anche l’accento o il modo di parlare dell’uomo, che possano far risalire ad altri analoghi colpi messi a segno nella provincia o nella Marmilla.

Un elemento certo è che non si tratta di un rapinatore alle prime armi. Anche l’uso del coltello, invece della pistola giocattolo fa ritenere che l’uomo sapesse come muoversi e cosa rischiare in caso di intercettazione da parte dei carabinieri nell’immediatezza del colpo.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes