Sedilo torna operativa dopo un mese la compagnia barracellare

SEDILO. Dopo quasi un mese di forzata inattività, la compagnia barracellare torna operativa.Lunedì il viceprefetto di Oristano, Danila Congia, ha emesso il decreto di convalida della nomina del...

SEDILO. Dopo quasi un mese di forzata inattività, la compagnia barracellare torna operativa.

Lunedì il viceprefetto di Oristano, Danila Congia, ha emesso il decreto di convalida della nomina del capitano e della qualifica di agenti di pubblica sicurezza degli altri 22 componenti. Il corpo di polizia rurale era stato sospeso dal Comune in seguito alle dimissioni dagli incarichi del gruppo di comando, che hanno determinato la paralisi dell'attività.

Il nulla osta della prefettura ha sbloccato la situazione, che con la successiva elezione dei nuovi vicecapitano e tenenti si è andata normalizzando, con il completamento degli atti amministrativi e di verifica che hanno poi portato all’atto formale che ha reso operativa la Compagnia. La procedura si è conclusa ieri con il giuramento del capitano Giovanni Manca, che ha assunto pieni poteri per effetto del decreto di immissione in servizio firmato in mattinata dal sindaco.

Il comandante sarà coadiuvato dal vicecapitano Angelo Mongili e dagli ufficiali Salvatorangelo Chessa, Serafino Loi e Salvatore Nieddu, che rimarranno in carica fino al 2024. «Riacquistiamo un servizio di fondamentale importanza per la comunità», ha commentato il sindaco Salvatore Pes.

«Non mi riferisco solo all'attività di sorveglianza notturna del territorio, che prodotto il netto calo dei reati di abigeato, ma anche a tutta quella serie di interventi sulla sicurezza stradale che i barracelli garantiscono in presenza di bestiame incustodito. A questi si aggiungono – conclude il sindaco di Sedilo – la campagna antincendio, a cui gli agenti si prepareranno tramite la partecipazione ai corsi di formazione della Forestale, e la prevenzione del fenomeno dell'abbandono dei rifiuti».

Maria Antonietta Cossu

WsStaticBoxes WsStaticBoxes